Accedi

Accedi all'area riservata

Username *
Password *
Ricordami

Descrizione del sistema.

Il dispositivo impiantabile Elite-SPK è stato ideato specificamente per il trattamento di lesioni della cuffia dei rotatori.

Il suo utilizzo è indicato sia in chirurgia artroscopica che mini-open e mediante l’utilizzo degli strumentari dedicati Compasso o Taylor Stitcher consente di effettuare riparazioni della cuffia dei rotatori con tecnica transossea e in totale libertà chirurgica, senza incorrere nel fenomeno del “bone cutting” e "pull out".

01

 Un singolo impianto Elite-SPK infatti crea un'ampia superficie di contatto fra tendine e osso che garantisce un’efficacia biomeccanica comparabile con le tecniche gold standard.

 

Funzionamento.

La particolare conformazione e le sue caratteristiche fanno di Elite-SPK un’efficace piattaforma per suture che, combinata con la tecnica transossea, consente applicazioni su tessuti ossei molto fragili ed elimina i fenomeni della migrazione e del pull out.

L’impianto è formato da due asole congiunte da un supporto radiotrasparente: l'asola anteriore si inserisce all’interno della testa omerale tramite il tunnel transosseo, mentre l'asola posteriore rimane appoggiata esternamente sulla corticale laterale dell'omero grazie al suo ampio sottotesta di appoggio e tutto il dispositivo è stabilizzato dalle speciali alette flessibili che percorrono il corpo del dispositivo.

Nell’asola distale, inserita nella testa dell’omero, si possono caricare due o tre suture. Queste ultime emergono sull’inserzione dei tendini della cuffia dei rotatori passando attraverso uno o più canali creati con l’apposito strumentario Taylor Stitcher o Compasso. La tecnica prevede che le suture siano passate attraverso i tendini della cuffia dei rotatori, quindi annodate e introdotte nell'asola esterna, appoggiato alla corticale, per essere ulteriormente annodate creando così una struttura auto-portante ad anello chiuso.

Questo costrutto evita di incorrere nel possibile fallimento della riparazione dovuto al cedimento dell’osso (bone cutting). Il cedimento del ponte osseo è un fenomeno comune nei pazienti soggetti a questa patologia. Elite-SPK permette inoltre di effettuare decorticazioni marcate del footprint garantendo comunque la massima tenuta ossea e grazie alla sua particolare geometria ed alla possibilità di utilizzare molteplici fili di sutura su ogni dispositivo permette di distribuire equamente le forze sui tendini più sfibrati.